Palazzo De Gregorio

Palazzo De Gregorio a Palermo

Visitato una domenica mattina grazie a Le Vie dei Tesori, Palazzo De Gregorio per me è stata una vera e propria sorpresa in perfetto stile con la manifestazione che ha come scopo quello di fare conoscere i tesori nascosti di Palermo. Il palazzo sorge nei pressi dell’area portuale di Palermo, nella zona del Molo Nuovo che fu costruita a partire dal 1567  e che oggi è molto diversa dall’originale. Dove oggi si trova via dell’Arsenale un tempo c’era il mare e a ridosso dell’acqua vennero edificate delle piccole abitazioni, magazzini e taverne. Nel 1748 questi edifici vennero acquistati, unificati e trasformati in una sontuosa villa nobiliare dalla famiglia Tomasi di Lampedusa, che nel 1792 fu acquistata dalla famiglia De Gregorio, gli attuali proprietari.

Ora provate ad immaginare questo contesto: una villa stupenda con più di 100 stanze riccamente arredate che si affaccia direttamente sul mare e che ha alle spalle un immenso e lussureggiante giardino con coltivazioni di canna da zucchero, sommacco, agrumi e che si estende fino alle falde del Monte Pellegrino. Un vero spettacolo. Oggi il giardino si è ridotto ad un piccolo parco ed il mare, come dicevamo prima, non passa più di qua ma al suo posto c’è una strada. Ma se la location esterna ha ben poco a che vedere con quella originale, non si può certo dire la stessa cosa per quella interna che invece è molto ben conservata ed è una vera e propria scoperta.

Palazzo De GregorioNelle numerose stanze del piano nobiliare si possono ammirare soffitti affrescati, pavimenti in maiolica, lampadari in vetro di Murano, gli arredi originali, collezioni di reperti archeologici, presepi di Matera, collezioni di quadri e la prima macchina fotografica arrivata a Palermo. Molti di questi oggetti appartenevano al marchese Antonio de Gregorio Brunaccini (Palermo, 1855-1930), uomo piuttosto eclettico, appassionato sia di scienze (biologia, botanica, astronomia, archeologia) che di arte (musica, fotografia, teatro, ecc…). 

Molti sono stati anche gli ospiti d’eccezione, amici della famiglia, che hanno soggiornato nel palazzo: come Richard Wagner che suonò uno dei pianoforte a coda presenti in una delle sale e come l’ammiraglio Nelson che donò alla famiglia un suo cannocchiale.

Oggi il palazzo è di proprietà della famiglia De Gregorio ed è visitabile su prenotazione, oltre che disponibile per eventi. per maggiori dettagli visita il sito http://www.palazzodegregorio.it/

Loading
Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti
Google MapsOttieni i Percorsi

 

About Giusy Vaccaro

Direttore responsabile, redattore e fotografo di Io Amo La Sicilia. Nata e cresciuta a Palermo, amo la mia terra, nonostante le sue infinite contraddizioni.

Giusy Vaccaro

Direttore responsabile, redattore e fotografo di Io Amo La Sicilia. Nata e cresciuta a Palermo, amo la mia terra, nonostante le sue infinite contraddizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *