parco dei nebrodi
COSA VEDERE

Parchi Regionali di Sicilia

La Sicilia non è solo mare. Nelle vaste zone interne si alternano vallate, colline e catene montuose che non saranno famose come le Alpi o i parchi appenninici del centro Italia, ma che sanno offrire paesaggi variegati e di straordinaria bellezza.  I parchi regionali siciliani sono cinque in ordine di istituzione: il Parco dell’Etna, delle Madonie, dei Nebrodi, il Parco Fluviale dell’Alcantara ed il Parco dei Monti Sicani.

PARCO DELL’ETNA

Parco dell'Etna

Un’immenso parco, istituito nel 1987, tutto attorno al più grande vulcano d’Europa, un vulcano attivo che continua a regalare incredibili spettacoli della natura. Il territorio è piuttosto variegato: attorno al vulcano, oltre i 2500 mt, non cresce più nulla, ci sono scure rocce laviche e piccoli crateri inattivi; scendendo a valle e nelle zone limitrofe la zona è molto fertile e con splendide pinete.

PARCO DELLE MADONIE

Parco delle Madonie

Il Parco delle Madonie, istituito nel 1988, è situato sul versante nord occidentale della Sicilia e comprende le montagne più alte di tutta l’isola (eccezion fatta ovviamente per l’Etna), che sfiorano i 2000 mt. In mezzo a fitti boschi, immensi prati verdi, laghetti, fiumi, rocce e alte montagne si trovano 15 comuni, tutti della provincia di Palermo: Caltavuturo, Castelbuono, Castellana, Cefalù, Collesano, Geraci, Gratteri, Isnello, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Pollina, S. Mauro Castelverde, Scillato, Sclafani Bagni. Le atmosfere sono quelle tipiche da borghi medievali, con antichi castelli, torri, aria fresca e pulita, buon cibo, ottimi formaggi, gente sempre cordiale.
Bellissimo sia d’inverno, quando le cime più alte si ricoprono di neve, sia d’estate, grazie alla vicinanza con la costa settentrionale, perchè offrono un fresco ed appagante rifugio nelle calde giornate afose.

PARCO DEI NEBRODI

Parco dei NebrodiCon i suoi 70 km di catene montuose ed i suoi quasi 86.000 ha di superficie il Parco dei Nebrodi, istituito nel 1993, può essere considerato il polmone verde della Sicilia. A nord copre gran parte della provincia di Messina, mentre a sud si estende verso le province di Enna e Caltanissetta. Oltre all’incredibile bellezza della natura ed i suoi caratteristici paesini, i Nebrodi offrono una vista mozzafiato a 360°: guardando verso nord si può ammirare l’arcipelago delle Isole Eolie, mentre guardando verso sul svetta inconfondibile l’Etna!
LEGGI DI PIU’

PARCO FLUVIALE DELL’ALCANTARA

parco Fluviale dell'Alcantara
Foto di Maurizio Grasso

Il Parco fluviale dell’Alcantara si estende attorno all’omonimo fiume, lungo circa 50 km, uno dei più importanti dell’isola, che nasce da Floresta, sui monti Nebrodi, e sfocia nello Ionio tra Catania e Messina. Grazie alle frequenti eruzioni laviche il fiume ha un percorso molto variegato, formato da splendide cascate, canyons e gole. 

PARCO DEI MONTI SICANI

monti sicani

Il Parco dei Monti Sicani è il terzo parco più grande di Sicilia ed anche il più recente. È stato infatti istituito nel 2010. Si trova tra le province di Palermo ed Agrigento ed è formato da 12 comuni: Bivona, Burgio, Cammarata, Castronovo di Sicilia, Chiusa Sclafani, Contessa Entellina, Giuliana Palazzo Adriano, Prizzi, S.Giovanni Gemini, S.Stefano Quisquinia, Sambuca di Sicilia. Inoltre raggruppa quattro riserve naturali: Riserva Naturale Orientata Monti di Palazzo Adrianoe Valle del Sosio, Riserva Naturale Orientata Monte Carcaci, Riserva Naturale Orientale Monte Genuardo e Santa Maria del Bosco e Riserva Naturale Orientale Monte Cammarata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *