116 Commenti

  1. salve ho visto le foto sugli archi di san biagio platani. vorrei sapere che conoisce qualche panettiere disposto a farmi un quadro raffigurante san giuseppe. grazie

  2. A parte le bellissime foto!!!!!

    Lampedusa è un luogo magico,magnifico..gente cordiale e simpatica.
    il mare,come si può vedere è paradisiaco…
    una pecca:la benzina….costa troppo a causa delle spese di trasporto(a carico dei gestori locali).

    Consiglio:
    andare da ferragosto in avanti…fino a ottobre /novembre la temperatura è calda,sia dell’aria che dell’acqua.
    Io sono andato a fine Giugno .. poco affollata ma mare un po tanto freddo!
    tuttavia ci tornerei anche subito.
    ciao Giusy!

  3. Eh si, belle le foto, chissà chi le ha fatte!?!?!?!?!
    Si in effetti dopo ferragosto la confusione comincia a scemare e l’acqua è sicuramente molto più calda che a giugno.
    Ciao Daniele e a presto 🙂

  4. Quest’anno ci saranno gli archi di pascqua, visto che l’anno scorso non sono stati fatti e nessuno ha pubblicato la notizia, mi piacerebbe visitarli.

  5. Salve, ho letto il vostro elenco dei presepi viventi e devo dire che è molto utile per chi vuol vedere queste attrattive, ma non ho trovato nell’elenco il Presepe vivente di Melilli, un presepe fatto con dedizione e cura, con ingresso gratuito i visitatori hanno la sensazione di fare un tuffo nel passato e chi lo visita ne rimane colpito…

    Cordiali saluti e auguri di un buon anno.

  6. per favoreeeeeeee vorrei sappere la altezza del duomo in navata centerale anche in le due navate accanto lo (sono stariero spero che troverei una risposta 🙂

  7. A Palermo la cassata sicilianna a forno in quale pasticceria
    potrei trovarla, perche il periodo delle feste natalizie mi troveri
    in sicilia e vorrei provare questa prelibateza tanti saluti e auguri
    Mario Seminara

    • Ciao, durante il periodo di Natale praticamente tutte le pasticcerie la preparano. Tra le migliori a Palermo ti segnaliamo Oscar, Massaro, Cappello,Alba, New Paradise.
      Buona permanenza a Palermo e buon Natale!

  8. Salve vorrei gentilmente un informazione per visitare tutti questi posti descritti di Montalbano di Elicona borghi dei borghi ….si paga qualcosa? Aspetto notizie grazie

  9. volevo solo dire che le indicazioni stradali per raggiungere Poggioreale sono fuorvianti. la mappa indica Poggioreale attuale, non la vecchia Poggioreale (che difatti non si trova vicina Salaparuta; ora si trova li in quanto è stata riedificata su un terreno di una nobile cittadina di Salaparuta)inoltre se vieni da Trapani per arrivare a Gibellina devi procedere in direzione Mazara del Vallo, non Palermo.
    se arrivi da Mazara del vallo (che non è menzionato) devi procedere in direzione Palermo.

    • Noi da Palermo abbiamo fatto la strada che abbiamo indicato nell’articolo ed una volta giunti a Poggioreale nuova abbiamo seguito le indicazioni per la città vecchia. Probabilmente esistono altre strade, ma quella che abbiamo fatto ci ha portati facilmente a destinazione.

  10. Salve, sono il responsabile di un gruppo di amici, circa 40 pax, con i quali, in giugno dovremo venire in Sicilia per un Tour della Sicilia Occidentale, nel quale è previsto anche la visita dell’Isola di Mozia.
    Chiedo i costi aggiornati per raggiungerla e se ci sono delle facilitazioni per gruppi e anziani.
    In attesa di un vs. riscontro, saluti e buon lavoro.
    Antonio Zazzara

  11. Manca il famoso castello Manfredonico che si trova a Mussumeli (CL);ancora quasi intatto,uno spettacolo per gli amanti del genere.

    • Buongiorno, nella mappa il castello è incluso, ma manca l’articolo di riferimento perché ancora non siamo riusciti a visitarlo e a fare un reportage fotografico. Ma contiamo di rimediare quanto prima.

  12. Complimenti x l’iniziativa utile a chi cerca notizie, curiosità e informazioni.
    Permettimi di precisare ad onor del vero che la brioche, la cui lavorazione è per nulla semplice e poco diffusa, è tale di nome e per ricetta di tradizione (normanna) francese e che quella a cui erroneamente viene attribuito il nome soprattutto al nord è il cornetto o croissant, che pur squisito e vario per farciture è differente per qualche ingrediente, lavorazione e utilizzo. per cui riformulerei le due frasi ” la classiche brioche che in tutta Italia viene servita per colazione assieme al cappuccino. Questa specie di panino morbidissimo, da noi chiamata broscia,” quanto al panino morbido ricordiamo il “semprefresco” prodotto da forno specilità unica siciliana che a tanti bimbi e ragazzini ha fatto compagnia nelle merende così come agli anziani desiderosi di pane morbido.
    C’è già tanta superficialità in giro che applicata alle tradizioni ne provoca lo svuotamento e la perdita di senso, e mi sembra siano ben altri i tuoi obiettivi. Una pecca di noi siciliani è che non siamo pienamente consapevoli di ciò che siamo e abbiamo, diamo tutto “il ben di Dio” di cui godiamo e in cui viviamo” per scontato, dovremmo imparare da altri popoli italici che riescono a valorizzare anche il “fumo della candela” per così dire, con tanti fumosi, per l’appunto, giri di parole. Comunque queste mie riflessioni, credo condivisibili nascono dall’amarezza di vedere la nostra splendida regione bistrattata da noi stessi per primi. ti auguro buon proseguimento di lavoro

    • Buongiorno, già nell’articolo è stata fatta una distinzione netta tra la brioche siciliana e quella del resto d’Italia. Comunque, se ha notato, per alcuni prodotti esiste già una scheda più dettagliata, e presto saranno inserite schede anche per gli altri prodotti.
      Grazie per il suo contributo.

  13. pure io amo la sicilia, anche se sono lombardo ho fatto il militare alla caserma Scianna ed è stato un periodo bellissimo e ho girato vari luoghi posti incantevoli e anche la gente sotto certi punti di vista sto parlando del 1968

  14. Articolo molto interessante, ma una cosa non è chiara: come è possibile che la chiesa non abbia mai avuto il tetto se nei secoli scorsi l’edificio è stato usato come ricovero e magazzino?

  15. Gentile Signora, volevo chiederLe se la visita ai ruderi è facilmente accessibile, oppure bisogna chiedere un permesso o rivolgersi a qualcuno. Comunque la strada da Lei percossa è la più facile, in questo periodo giro molto la valle e la conosco abbastanza. Nella speranza che possa rispondermi, la ringrazio.

  16. Salve,chiedo gentilmente,se potete segnalare e aggiornare il Presepe Vivente di Occhiolà a Grammichele (ct).Le date sono:dal 12 al 18 dicembre (per gruppi organizzati e scuole)dalle 9:00 alle 12:30; 26 e 30 dicembre dalle 18:00 alle 22:00 e l’1,5 e 6 dalle 18:00 alle 21:00.
    In attesa di risposta,le inviamo Cordiali Saluti.
    L’associazione 1693

  17. GIORGIA il 6 aprile al Palasport di Acireale!
    Unico concerto per Sicilia e Calabria di Giorgia ad Acireale.
    Biglietti in prevendita da lunedi 31 ottobre in tutti i punti autorizzati dei Circuiti:
    – Box Office Sicilia tel. 095 7225340 – http://www.ctbox.it
    – Ticketone – http://www.ticketone.it
    Vendita online solo su: http://www.ticketone.it
    Prezzi dei biglietti comprensivi di diritti di prevendita:-
    – Poltronissima Platea Numerata euro 69,00
    – Tribuna Numerata euro 57,50
    – Tribune Laterali Numerate euro 46,00
    Organizzazione: Carmelo Costa per Musica da Bere Srl tel. 095 7222382 info@musicadabere.com

  18. la storia sui cannoli siciliani sono di origine siciliana di cui ha due versione, la prima versione, quella Palermitana è che la cialda viene riempita con la crema di ricotta addolcita e ornata con la buccia di arancia candita e zucchero a velo. La seconda versione, quella Messinese è riempita con della crema di cioccolato quasi fondente addolcita al punto giusto e ornata di granella di mandorle e zucchero a velo…di sicuro si può dire che i dolci sono arrivati nelle nostre tavole dopo la fine della seconda guerra mondiale…lo zucchero non esisteva, il miele si…probabilmente il dolce veniva fatto con quest’ultimo, per la cialda probabile che mettendo a friggere una pasta sottile dentro un tegame si sia formata un cannula perchè fu messa male e si siano aggiunti gli estremi opposti che dopo fu riempita da queste creme…di cui la cialda nel tempo fu avvolta in bastoncini di cannula di canna secca e fritta, nella quale periodo attuale viene avvolto in bastoncini di cannula di acciaio.
    Dimenticavo che qualsiasi composto di crema deve essere messo dentro la cialda sul momento che si deve mangiare il cannolo per la sua freschezza e croccantezza.

  19. Il Presepe Vivente di Terme Vigliatore sorge all’interno di un uliveto in lieve pendio. Questa ambientazione regala un’emozione unica e particolare, offrendo un ricordo indelebile per chi lo visita per la prima volta e chi lo visita ogni anno. Il Presepe Vivente di Terme Vigliatore non è solo una rappresentazione folkloristica, bensì una scrupolosa riproduzione dei luoghi e costumi della Betlemme durante il periodo della Natività.

    Le caratteristiche e colorate strutture che ci riportano all’antica Betlemme, realizzate dai volontari partecipanti al presepe, sono poste lungo il percorso di visita. Queste strutture, tutte in legno, ospitano le varie botteghe ed abitazioni, il caratteristico mulino ad acqua e la stalla della Natività.

    I vari personaggi in costume d’epoca medio-orientali, interpretati da volontari, metteranno in scena gli antichi mestieri, realizzando vari prodotti sotto gli occhi dei visitatori. Tra gli antichi mestieri, vengono rappresentati il calzolaio, il fruttivendolo, il decoratore di terracotta, il falegname, il fornaio, il pescatore, il pastore, il maniscalco, l’oste, ecc.; in esposizione anche vecchi strumenti dei mestieri, prodotti artigianali e gastronomico.

    Tradizionalmente all’interno del Presepe Vivente di Terme Vigliatore è possibile assaggiare vari prodotti, tra i quali pane condito, pane fritto dolce, pane casereccio appena sfornato, ricotta, polpette di pesce, ecc., e portarsi a casa un piccolo souvenir costituito da un pezzo di sapone vegetale realizzato sul posto. Caratteristica ed assolutamente da non perdere è la dimostrazione della produzione della ricotta fresca.

    Oltre gli antichi mestieri e ammirare il suggestivo ambiente, si potranno vedere anche vari animali (papere, galline di varie razze, galli, pecore, capre, cavalli e i caratteristici “bue e asinello”) tutti ben curati sotto le visite periodiche da parte di veterinari.

  20. salve sono tornato ieri dal mio secondo viaggio in Sicilia
    una terra bellissima con dei colori e odori unici….
    essendo appassionato di fotografia ho preso spunto
    da alcune vostre segnalazioni di cose da vedere
    purtroppo devo dire che per quanto riguarda il ponte dei saraceni sul fiume Simeto è divenuto una discarica a cielo aperto
    uno scempio
    mentre l itinerario indicato per il lago di Maulazzo
    a mio modesto avviso non vale la pena in quanto lontano da raggiungere e per quello che può dare in termini di soddisfazione
    molto bella la vista delle isole nei punti di belvedere

    la cosa più bella è la vista delle lipari

  21. Buon giorno. Per caso si conosce il periodo delle riprese di Montalbano del 2017? Dovrei pianificare le ferie e il soggiorno in Sicilia. Cordialità. Dssa Mirella De Vittorio

  22. Buongiorno, sono uno dei responsabile dell’Intercral-Messina, avremmo intenzione di proporre ai nostri soci un tour per visitare i luoghi famosi per i film girati nella Sicilia occidentale.
    Potrebbe cortesemente mandarmi un programma.
    Grazie
    Nuccio Scialdone

    • Nella Sicilia occidentale sono molte le location da visitare dove sono stati girati dei film.
      Sicuramente i ruderi di Poggioreale, dove sono stati girati diversi film. Anche Castelbuono e Cefalù, che tra l’altro sono vicini, meritano.
      Di recente sono state girate scene anche ad Erice (In guerra per amore) e Termini Imerese (L’ora legale).
      All’interno dell’articolo sono elencanti i film che sono stati girati in questi luoghi.
      Poi tutto dipende da quanto deve essere lungo il vostro itinerario.

  23. Abbastanza esauriente nelle informazioni come raggiungere i luoghi di Montalbano, l, ultima volta che sono venuto in Sicilia, ho visto ben poco in confronto a quello che é nel servizio. Oltre Punta Secca e Modica, ė stata una rincorsa perchė dovevo per forza di cose, rientrare a Gela, non distante da questi meravigliose localitã. Premetto che anche io sono nato nella nostra Sicilia, bellissima, fantastica e misteriosa terra, ia mia famiglia ė emigrata in Toscana nel 1948, ed ė da quel anno che vivo in questa regione, allora avevo poco piū di 3 anni.
    Grazie delle tante informazioni e le auguro buon lavoro.
    Pino.M.

  24. Conoscere, amare e difendere ilnostro patrimonio artistico, dovrebbe essere lo scopoprimario di ogni politico siciliano!

  25. Complimenti Dott.ssa VACCARO, ho avuto la fortuna di trovare la sua pagina IO AMO LA SICILIA, in poche parole una PAGINA STRAORDINARIA. In poche parole Lei riesce a darci delle preziose notizie sulla storia di Palermo Un Grazie per la creazione IO AMO PALERMO , sarà utilissimaperme ed imiei ospiti.CONTINUERO’ a seguirla con immenso piacere, Maria Castiglione

  26. Girovagando per il web,finalmente un articolo che dice pane al pane e vino al vino.Ho girato tantissimo per l’Italia e il mondo intero e posso affermare,senza ombra di smentita,che Palermo è una delle più belle città al mondo.
    Solo che i palermitani non lo sanno e presi come sono dal vittimismo più sfrenato,non fanno altro che piangersi addosso e di conseguenza anche sulla città.Dovrebbero invece imparare,magari con una certa urgenza,alcune regole basilari della normale e civile convivenza.Purtroppo non aiuta in questo il mancato controllo del territorio.Vorremmo vedere,in giro per le strade,un numero maggiore di vigili urbani,anche se capisco che è un desiderio impossibile,visto che questa è una razza in via di estinzione.

  27. Ciao Giusy Vaccaro,
    grazie per i tuoi 10 posti imperdibili, ma li ho già visti tutti. Quest’anno torno in vacanza in Sicilia per la 6 o 7^ volta nella mia vita (dove vuoi andare di meglio?!) e vorrei mi indicassi qualcosa, anche – anzi preferibilemnte – di poco turistico da visitare.

    • Ciao Antonio, prima di risponderti dovrei sapere in quali posti sei già stato (oltre ai 10 suggeriti nell’articolo) e su che cosa sei orientato. Ad ogni modo ti posso suggerire luoghi che io ho visto di persona e che persino in pieno agosto sono molto vivibili.
      Se ti piace il mare ti suggerisco l’isola di Levanzo https://www.ioamolasicilia.com/lisola-di-levanzo/ . E’ accanto alla più blasonata Favignana ma anche nelle domeniche di agosto c’è poca gente, delle calette splendide, un paesino delizioso e si mangia molto bene.
      Anche Tusa https://www.ioamolasicilia.com/mare-arte-e-cultura-a-castel-di-tusa/ è molto bella. Un mare splendido e raramente le spiagge sono affollate.
      Ma il posto che preferisco sono i Nebrodi https://www.ioamolasicilia.com/il-parco-dei-nebrodi-in-sicilia/ . Di solito vado a Sinagra, praticamente alle porte del parco. Hai il mare vicino ed una spiaggia dove vanno prevalentemente i residenti , ci sono tanti paesini da visitare che sono tutti molto belli, si mangia in modo spettacolare e tutte le sere in zona ci sono concerti, sagre, spettacoli. Insomma non ci si annoia. E òle granite a colazione sono obbligatorie 🙂
      Spero di esserti stata di aiuto.

  28. Ciao Giusy. O nato a Modica, sono emigrato al Sudamerica nel 49 (chiedo scusi per il mio povero Italiano, ma quel che conta sono le parole del cuore). O tornato per prima volta a baciare la mia terra nel 2016. Anche io amo la Sicilia, “Rosa aulentissima nel tempo, terra di uomini e dei”. Sopravissuta per cuasi tre mille anni ed sempra che sarâ eterna. Questo e il mio orgoglio. Una delle sue infiniti contraddizioni: San Giorgio e il Patrono di Modica alta e San pietro Patrono di Modica bassa,ogni uno a i suo luoco, oggi e folokloristico, ma nel passato occorrevano fortíssimi scontri fra “Sangiuggiari e Sanpitrari”, quando nelle processioni veniva invaso il territorio, e ci erano “assai lignati”, e tutto perche San Giorgio a la sua fidanzata Santa Margherita, in Modica bassa. Oggi si guardano”suttauocchi”. Grazzie per il tuo sito. E da parte di Ignazio Buttitta no facete avanzare il sicuglese. Elio Penci.

  29. manca il castello dei Chiaramonte,
    di Favara , le mura originali e anche le camere interne, hanno sostituito la scala che era una meraviglia, l’hanno sostituita con strutture in legno, hanno sostituito il portone gigantesco ed originale in legno con uno in metallo scuro, si pensa sia stato costruito da Federico II° e poi passato ai vice re di sicilia Chiaramonte,è del XIII° secolo,era un punto strategico molto importante, poi abitato da importanti famiglie spagnole ed ultimamente sotto controllo dei Cafisi. Oggi è molto visitato dai turisti.

  30. Salve, sono Antonino e faccio parte dell’associazione Maria S,S, Addolorata che si occupa tra le tante cose di organizzare il presepe vivente a Canicattì. Volevo capire cosa bisogna fare per essere inseriti nel vostro blog.

    Cordiali saluti

  31. Ciao, vado a visitare la Sicilia per la prima volta. È un sogno che io compirò il 20 aprile 2018, saremo solo 4 giorni … una vergogna … ma non possiamo …
    Potresti consigliarmi attività?
    Siamo argentini, nipoti di siciliani (matrimonio con due figli di 11 e 15 anni), andiamo in traghetto da Napoli a Catania. La nostra famiglia si trova nel porto di Acireale.
    Grazie mille

  32. Buonasera Giusy siamo una famiglia di 4 persone (2 ragazzi di 14 anni) è la prima volta che visitiamo la Sicilia e ognuno di noi ha le sue esigenze, chi vorrebbe pescare, chi vuole solo visitare e chi si vuol riposare. Vorremmo fare una vacanze in aprile ma affittando una casa, visto che prenderemo l’aereo tu cosa mi consigli come punto di partenza per l’aereoporto e la casa per un possibile itinerario che comprenda le cose più rappresentative della Sicilia. Grazie per la risposta.

    • Ciao Stefania, la Sicilia è piuttosto grande ed è anche molto difficile riuscire a vedere tutte le cose principali in una volta.
      Potreste soggiornare a Catania e visitare tutta la Sicilia orientale che comprende, oltre la bellissima città etnea, Taormina, Aci Trezza, l’Etna, Siracusa e Noto. Più a sud, in provincia di Ragusa, ci sono i luoghi di Montalbano (qui sul sito trovi un mio itinerario suggerito molto interessante).
      Oppure potresti decidere di soggiornare a Palermo e visitare oltre il capoluogo siciliano (che è anche la mia bellissima città) le zone limitrofe come Cefalù, Monreale, Trapani, Segesta e volendo anche Agrigento.
      Se vi piace il mare vi consiglio di soggiornare nella costa nord orientale, zona Capo D’Orlando: avete le Eolie di fronte, i Nebrodi alle spalle, paesaggi pazzeschi, ottimo cibo, borghi interessanti.

      Come vedi le possibilità sono tante. L’unica cosa certa è che qualunque cosa decidiate di vedere sarà bellissima.

      Fammi sapere poi cosa decidete e se hai bisogno di ulteriori consigli non esitare a chiedere.

  33. Presepe Vivente Ribera (AG)- ” Nasci lu Bammineddu”

    L’evento del Natale

    Nella sua tradizione storica, ricreando l’atmosfera magica del villaggio di Betlemme!!!!

    Vi aspettiamo nei giorni:
    26-28-30 dicembre
    3-6 gennaio

    Dalle ore 19.00 alle 22.00
    Presso la villa comunale di Ribera

    Vi aspettiamo!!!!

  34. In provincia di Siracusa,a Melilli, si svolge da quasi 30 anni un bellissimo presepe vivente. I volontari francescani del convento dei Cappuccini con dedizione mantengono in vita questa magia. Visitatelo, davvero molto bello.

  35. Ma che inventate?Sono arrivato a questa pagina tramite la piu colossale delle fake news;Catania la quinta citta piu visitata in europa.Ma seriamente prendere in giro cosi le persone non è giusto.Catania poi che è orrenda

  36. Chissá come mai non si menziona mai la spiaggia del Tono di Milazzo
    forse perchè quando il tg2 ha fatto il servizio 3 mesi fa diceva erroneamente che era la spiaggia di barcellona pozzo di gotto? O come qualche anno fa che Marco Mengoni ha fatto il video di una sua canzone sulla spiaggia di Milazzo… ….sono usciti un video ed un articolo di giornale che dicevano che si trovava sulla spiaggia di Taormina… Chissá come mai tutti questi errori…:) forse la spiaggia di Milazzo è troppo bella? 🙂 e bè certo una meraviglia del genere all’ombra del Castello piú grande della Sicilia e di fronte alla Grotta di Polifemo 🙂 necropoli, villaggi preistorici,mosaici romani piscine naturali, ….e pensare che Milazzo (il porto per le isole eolie) la conoscono poco anche i Messinesi 🙂
    content://media/external/file/176212

  37. gentile Giusy, avrei necessita’ di sapere se ci sono film girati in Sicilia dove si vedono scene girate dentro dei teatri di Palermo e provincia.Le sarei grata se potessi avere sue indicazioni. Grazie

    • Buongiorno Sara, la prima scena che mi viene in mente è quella del film Johnny Stecchino, ambientata dentro il Teatro Massimo di Palermo ma girata al Teatro Massimo Bellini di Catania.
      Attualmente non mi viene in mente altro, ma spero che questa indicazione possa esserle utile.

  38. Buongiorno Giusy, ho letto con interesse il tuo articolo e soprattutto le precise risposte agli altri utenti. Approfitto della tua disponibilità per chiederti un consiglio. Ho intenzione di andare in vacanza in Sicilia ad agosto con il camper. Pensavo un giro più o meno così: Taormina – Siracusa – Ragusa – Agrigento – Palermo – Cefalù – Nebrodi e ritorno a casa. Il “problema” è che abbiamo un cane di media taglia con noi e per esempio ho visto che a Palermo non può salire sui bus. Tu sai per caso com’è la situazione spiagge/parchi/ecc per l’accesso animali?
    Qualsiasi consiglio è più che ben accetto! Grazie in anticipo!

    • Buongiorno Ilaria, innanzitutto complimenti per il giro. Dovresti riuscire a vedere un bel po’ di cose.
      Per quanto riguarda il cane, nei parchi non dovreste avere problemi. Per le spiagge non so con precisione. In genere quando vado nelle spiagge libere vedo tranquillamente cani entrare e fare il bagno. Sui lidi non ti saprei dire, in genere non li frequento molto.
      Comunque mi sembra pure strano che sugli autobus a Palermo non possano salire i cani, perché io li ho visti più di una volta e nessuno si è lamentato.
      Spero di esserti stata utile. Se hai altre domande non esitare a chiedere.

  39. Cia Giusy, troviamo parcheggio a palermo vicono a piazza della marina verso le 21? Vorremo andare al teatro in salita Partanna. Altrimenti ci sono parcheggi privati? Grazie Luigi

  40. Buongiorno Giusy, al ponte del 25 aprile abbiamo visitato Palermo seguendo le sue indicazioni del blog e ne siamo rimasti letteralmente folgorati! Un grazie quindi alle mappe che ha suggerito. Ora però le chiedo una cortesia, in uno dei ristoranti in cui abbiamo mangiato, abbiamo avuto l’occasione di assaggiare un piatto superlativo, la calamarata con calamrari e pistacchi di cui però non trovo ricetta in rete, o meglio, trovo ricette ma preferirei averle da una siciliana doc! Lei mi può aiutare? so benissimo che qui al nord (abito praticamente al confine con il Trentino) oltre alla pasta, il resto degli ingredienti saranno quelli che trovo ma, riprovare la ricetta ci farebbe, almeno per un pò, ritrovare il calore e la bellezza della vostra splendida isola

    • Buongiorno Lorena, mi fa molto piacere che le mie indicazioni le siano state molto utili. Spero che Palermo vi sia piaciuta e che tornerete presto da queste parti.
      Per quanto riguarda la ricetta, si tratta di un piatto non della tradizione ma sicuramente di un piatto che utilizza alcuni degli ingredienti tipici della nostra zona. Non so darle molte indicazioni se non quella di utilizzare ingredienti freschi e di qualità che sono indubbiamente i veri protagonisti del piatto.
      Spero di esserle stata in qualche modo di aiuto.

    • Si è vero! Vedere gli oggetti in ceramica prendere fuoco a contatto con la segatura e vedere il risultato finale dai colori così brillanti ed unici è stata una vera rivelazione che ha attirato l’attenzione di grandi e piccini.
      Sciacca è una deliziosa città con un bellissimo mare. È tanto che non vado a fare un bagno da quelle parti. Mi sa che devo tornare pure io!

  41. erice non e’ solo m.grammatico ma anche tanto altro, di meglio e di piu’. ci sono decine di botteghe artigiane, pasticcerie di alto livello, ristoranti di buon livello etanta arte da vedere.

  42. Grazie signora Vaccaro dell’informazione sulla storia di questo piatto, protagonista della cucina siciliana. Ho preparato la pasta con le sarde stasera alla mia famiglia. Sono svedese, di Goteborg sulla costa ovest, ma ho vissuto nell’Italia meridionale, ed anche in Sicila (isole eolie), da giovane. Questo piatto mi piace moltissimo, ed infatti sono riuscita abbastanza bene a ricreare il gusto di piu di trent’anni fa… salvo che le sarde che qui non le si trovano fresche siccome i nostri mari sono tropp freddi. Sono stata costretta ad usare quelle sott’olio. Grazie di cuore di un blog interessante 🙂 cordiali saluti dalla Svezia (Che adesso sembra (quasi)la Sicilia per quanto riguarda la temperatura 🙂 Kristina Svensson

    • Grazie mille Kristina, sono molto contenta che sia riuscita a recuperare questo gusto dopo 30 anni grazie al mio blog. È bello sapere che l’amore per questa terra viene condiviso da altri e riesce ad arrivare anche all’estero.
      Spero che un giorno possa tornare qui in Sicilia.
      Saluti alla Svezia 🙂

  43. meraviglie del nostro mondo un po sconosciuto,mi congratulo con lei per la sintesi qui esposta grandi amanti della nostra cultura che tanto ci avvince.Viva la storia siciliana

  44. Bellissimi ricetti. Sara possibile di acquistare la ricetta di ciarduni Siciliani? Sono di origine siciliana, ma abito in Canada.
    Grazie mille

  45. Buongiorno Giusy, ho avuto modo di leggere del ” Abballu di diavuli ” festa che si tiene a Prizzi la domenica di Pasqua . Sono un’appassionata di fotografia e sto raccogliendo materiale per una futura pubblicazione di feste in bilico tra sacro e profano . Le volevo chiedere se puo’ consigliarmi qualche testo che parli del ” abballu di diavuli” in attesa di poter venire personalmente per la festa . La ringrazio . Anna Bondavalli da Milano

86 Trackbacks / Pingbacks

  1. Travellers' Choice 2013 destinazioni Sicilia | IO AMO LA SICILIA
  2. II Regata velica dei Boghi più belli d'Italia | IO AMO LA SICILIA
  3. Calendario eventi musicali, concerti e festival in Sicilia | IO AMO LA SICILIA
  4. Calendario eventi musicali, concerti e festival in Sicilia | IO AMO LA SICILIA
  5. Il Jazz e le sue origini siciliane | Inchiesta Sicilia
  6. Spettacoli – A Cinisi torna il festival “Scruscio” (GiusyVaccaro) top | My Blog
  7. Spettacoli – A Ragusa arriva Birrocco, ilFestival della Birra nel barocco (GiusyVaccaro) top | My Blog
  8. Max Gazzé in Concerto | Soulwoman Photo
  9. Storie e leggende sull'Isola delle Femmine | Io Amo la Sicilia
  10. Palermo al 5° posto per il miglior street food nel mondo | Io Amo la Sicilia
  11. Vª Festival Internazionale degli Aquiloni a S. Vito Lo Capo | Cultural Pills
  12. Fotogallery delle Vie dei Tesori a Palermo | Io Amo la Sicilia
  13. Compatta evoluta o mirrorless? Tutti i pro e contro | Soulwoman Photo
  14. Frutta martorana: come è nata e cosa èu | Io Amo la Sicilia
  15. Piji Siciliani e Stefano Capobianco in concerto | Soulwoman Photo
  16. Banchetto medievale a Caccamo con cibi e costumi dell’epoca | Io Amo la Sicilia
  17. Tour alla scoperta dei luoghi di Montalbano | Io Amo la Sicilia
  18. Storie e leggende sul castello di Caccamo | Io Amo la Sicilia
  19. Erice ecco cosa visitare | Io Amo la Sicilia
  20. I castelli della Sicilia | Io Amo la Sicilia
  21. I castelli della Sicilia | Io Amo la Sicilia
  22. I castelli della Sicilia | Io Amo la Sicilia
  23. I castelli della Sicilia | Io Amo la Sicilia
  24. I castelli della Sicilia | Io Amo la Sicilia
  25. I castelli della Sicilia | Io Amo la Sicilia
  26. I castelli della Sicilia | Io Amo la Sicilia
  27. I castelli della Sicilia | Io Amo la Sicilia
  28. I castelli della Sicilia | Io Amo la Sicilia
  29. I castelli della Sicilia | Io Amo la Sicilia
  30. Mappa dei siti UNESCO in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  31. Mappa dei siti UNESCO in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  32. Aree e parchi archeologici in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  33. Aree e parchi archeologici in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  34. Mappa dei siti UNESCO in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  35. Mappa dei siti UNESCO in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  36. Tindari: il santuario, la città antica e la laguna | Io Amo la Sicilia
  37. Aree e parchi archeologici in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  38. Tindari: il santuario, la città antica e la laguna | Io Amo la Sicilia
  39. Aree e parchi archeologici in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  40. Tornatore dirige una serie sui Beati Paoli | Io Amo la Sicilia
  41. L’arancina: un mondo tra sapore e tradizione | HISTORIANEWS
  42. Aree e parchi archeologici in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  43. Tormenti e incanti di Antonio Ligabue in mostra a Palermo | Io Amo la Sicilia
  44. Ad Agrigento in mostra un busto del Bernini | Io Amo la Sicilia
  45. A Febbraio 2 nuovi episodi di Montalbano | Io Amo la Sicilia
  46. Torna la settimana della musica sacra a Monreale | Io Amo la Sicilia
  47. Escursioni guidate in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  48. La festa di S. Giuseppe in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  49. Pasqua in Sicilia: tradizioni e riti religiosi | Io Amo la Sicilia
  50. Pasqua in Sicilia: tradizioni e riti religiosi | Io Amo la Sicilia
  51. Pasqua in Sicilia: tradizioni e riti religiosi | Io Amo la Sicilia
  52. La festa di S. Giuseppe in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  53. I castelli della Sicilia | Io Amo la Sicilia
  54. I castelli della Sicilia | Io Amo la Sicilia
  55. Le 10 Spiagge Più Belle Della Sicilia | Io Amo La Sicilia
  56. Le 10 Spiagge Più Belle Della Sicilia | Io Amo La Sicilia
  57. Le 10 Spiagge Più Belle Della Sicilia | Io Amo La Sicilia
  58. Montalbano alla Valle dei Templi | Io Amo la Sicilia
  59. Vuoi visitare i luoghi di Montalbano? Eccoti una fantastica offerta a cui non puoi rinunciare. - Sicily Tourism
  60. Visitare i luoghi di Montalbano? Eccoti una fantastica offerta a cui non puoi rinunciare. - Sicily Tourism
  61. I 10 dolci siciliani più buoni | Io Amo la Sicilia
  62. I 10 dolci siciliani più buoni | Io Amo la Sicilia
  63. Tour alla scoperta dei luoghi di Montalbano | Io Amo la Sicilia
  64. Tour alla scoperta dei luoghi di Montalbano | Io Amo la Sicilia
  65. 10 cose assolutamente da vedere a Palermo | Io Amo la Sicilia
  66. 10 cose assolutamente da vedere in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  67. 10 cose assolutamente da vedere in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  68. 10 cose assolutamente da vedere in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  69. 10 cose assolutamente da vedere in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  70. 10 cose assolutamente da vedere in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  71. 10 cose assolutamente da vedere in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  72. 10 cose assolutamente da vedere in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  73. 10 cose assolutamente da vedere in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  74. 10 cose assolutamente da vedere in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  75. 10 cose assolutamente da vedere in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  76. 10 cose assolutamente da vedere in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  77. 10 cose assolutamente da vedere in Sicilia | Io Amo la Sicilia
  78. Pasta con Fritella – Braised Green Pea Pasta – and Caccamo – The Door into Promised Lands
  79. RAGUSA IBLA- SPACER część 1 | chaos w podróży
  80. FESTA DI SAN GIUSEPPE IN SICILIA | Cosa bolle oggi in pentola?
  81. FESTA DI SAN GIUSEPPE IN SICILIA | Cosa bolle oggi in pentola?
  82. FESTA DI SAN GIUSEPPE IN SICILIA | Cosa bolle oggi in pentola?
  83. Mare in Sicilia, offerte viaggi per le tue vacanze di estate - Jollyticket Blog
  84. Mare in Calabria, la tua vacanza in estate con le offerte jollyticket - Jollyticket Blog
  85. Mare in Croazia, questa estate scegli una vacanza da sogno
  86. Mare in Grecia, il mare più bello del Mediterraneo ti aspetta!

I commenti sono bloccati.