Parco-archeologico-di-Solunto

Parco archeologico di Solunto

A Pochi chilometri da Palermo, sopra una collinetta che domina il golfo di Porticello e Sant’Elia, si trovano i resti dell’antica città di Solunto, fondata dai Fenici intorno al VII secolo a.C. e successivamente abitata prima dai greci e poi dai romani, fino al III secolo d.C.

Questo parco archeologico, inspiegabilmente poco conosciuto ma di straordinaria bellezza, riesce a regalarti una delle sensazioni più incredibili al mondo, ovvero quella di essere realmente catapultati indietro nel tempo. Camminando lungo le strade di questa antica città, dove sono ancora visibili i resti delle abitazioni, del teatro, delle terme, dei luoghi di preghiera e della palestra, con un po’ di immaginazione si riesce anche a ricostruire la vita di un epoca a noi così lontana, conosciuta solo attraverso i libri di storia.
Sensazione di distacco storico-temporale accentuata dalla visuale a 360° che si gode da questa collina: con i piedi calpestiamo pietre e resti che hanno più di 2000 anni, e sotto di noi, a livello del mare, le case e le ville moderne, le automobili, le gru dei cantieri, le navi che si allontanano verso l’orizzonte, i negozi, i supermercati, i ristoranti e tutto ciò che vi ricorda che  il mondo oggi è così diverso da quello che era un tempo.

Parco archeologico di Solunto

Una cosa è rimasta forse immutata: la vista da quassù, che è straordinaria. Veniteci in una giornata di cielo azzurro e terso, magari in primavera, con i fiori appena sbocciati, non ve ne pentirete.

Al di là degli aspetti puramente estetici, che comunque rendono assai gradevole la visita, questo sito è molto importante perché qui si conservano ancora elementi fondamentali per ricostruire lo stile di vita e il gusto dell’epoca. Molto ci raccontano infatti le case patrizie, abbellite da colonnati, mosaici sul pavimenti ed affreschi alle pareti. Segnaliamo la Casa di Leda, chiamata così per via del mosaico raffigurante Leda ed il Cigno, e la casa di Arpocrate, con il mosaico circolare.

FOTOGALLERY

DOVE SI TROVA

Indirizzo : Via Collegio Romano – località Solunto
Provincia : Palermo  Comune : Santa Flavia
Tel. : 3387845140

Articoli correlati

  • Laguna di MoziaL’isola di Mozia Circondata dalle basse acque della laguna dello Stagnone di  Marsala, si trova la piccola ed incantevole isola di Mozia, un tempo colonia Fenicia, ed oggi […]
  • Aree e parchi archeologici in SiciliaAree e parchi archeologici in Sicilia Grazie alla sua favorevole posizione al centro del Mediterraneo, la Sicilia è sempre stata un’isola che ha richiamato l’attenzione di molti popoli. Fenici, […]
  • TindariTindari: il santuario, la città antica e la laguna Uno dei panorami più belli che abbia mai visto in vita mia è sicuramente quello che si può ammirare da Tindari, località adagiata su un promontorio dei monti […]
  • Segesta Tempio DoricoIl Tempio della Concordia ed il Teatro Antico di Segesta Un tempio in stile dorico tra i più belli e meglio conservati al mondo, un teatro greco ancora oggi attivo con una vista panoramica mozzafiato e i resti di […]
  • La valle dei templi di AgrigentoLa valle dei templi di Agrigento La Valle dei Templi di Agrigento è uno di quei luoghi che riesce ad evocare sensazioni bellissime e spesso difficili da descrivere: camminare lungo il viale, […]
  • DSC02604Prizzi: paesaggi, cultura e antiche tradizioni Forse non sarà tra i paesi più rinomati della Sicilia, forse non ha grandi attrazioni turistiche da mostrare, ma il paese di Prizzi è sicuramente uno di […]

About Giusy Vaccaro

Direttore responsabile, redattore e fotografo di Io Amo La Sicilia. Nata e cresciuta a Palermo, amo la mia terra, nonostante le sue infinite contraddizioni.

Giusy Vaccaro

Direttore responsabile, redattore e fotografo di Io Amo La Sicilia. Nata e cresciuta a Palermo, amo la mia terra, nonostante le sue infinite contraddizioni.

One thought on “Parco archeologico di Solunto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *