Cosa vedere e fare a Cefalù: mare, borgo medievale, Duomo, Rocca e spiaggia

Situata a circa 50 km da Palermo, Cefalù è sicuramente una delle località turistiche più famose e rinomate della Sicilia. Ecco cosa vedere a Cefalù.

Si tratta di un antico borgo medioevale, tra i più belli e meglio conservati d’Italia, che è riuscito a mantenere intatte le proprie caratteristiche ed atmosfere, nonostante ogni anno sia la meta prediletta di migliaia di turisti  provenienti da tutto il mondo.

Costruita su un promontorio a ridosso sul mare, Cefalù riesce sempre ad offrire notevoli attrazioni. Una passeggiata lungo il centro storico, tra le piccole stradine strette, le antiche abitazioni, i negozietti, i ristorantini e le gelaterie, mi dà sempre l’impressione di trovarmi in un luogo senza tempo. Ed è per questo che quando posso faccio sempre una passeggiata da queste parti.

Ecco cosa troverai in questo articolo:

Andiamo a scoprire passo passo questo splendido gioielli di Sicilia.

Il duomo di Cefalù patrimonio UNESCO


Cosa vedere a Cefalù: Duomo di Cefalù

Il monumento di maggiore interesse è sicuramente il Duomo di Cefalù, che domina la piazza antistante dall’alto della scalinata su cui è stato costruito. La leggenda narra che il re Ruggero II, sorpreso in mare da una terribile tempesta, fece voto di costruire una cattedrale dedicala al Santissimo Salvatore in caso di salvezza. Per fortuna del re (ma anche nostra) la tempesta non arrecò nessun danno ed oggi possiamo ammirare questo capolavoro divenuto patrimonio UNESCO nel 2015.

Leggi anche: Il Duomo di Cefalù, tesoro di arte arabo-normanna patrimonio UNESCO

I lavori di costruzione del duomo iniziarono nel 1131, ma diverse variazioni ed aggiunzioni sono state apportate nel corso dei secoli a venire. Al suo interno si possono ammirare bellissimi mosaici che compongono la figura del Cristo Pantocratore sopra l’abside.

La spiaggia ed il mare di Cefalù


Oltre al borgo medievale Cefalù può vantare una delle più belle spiagge della Sicilia con sabbia bianca ed acque cristalline. Durante la bella stagione la spiaggia viene presa d’assalto dai turisti, grazie alla presenza dei numerosi lidi, oltre che di un bel tratto di spiaggia libera. Riuscire a trovare posto, specie la domenica, diventa quasi un’impresa! Se volete evitare la calca consiglio di optare per le spiagge limitrofe, raggiungibili in auto, meno famose ed affollate, spesso anche difficili da raggiungere, ma altrettanto belle.

La spiaggia di Cefalù è bellissima durante tutto l’anno. Io per esempio adoro andarci durante le belle giornate di inverno, quando non c’è nessuno, quando la spiaggia è deserta e lungo le stradine del centro c’è poca gente. Ha un fascino incredibile!

Cosa vedere a Cefalù: la Rocca 


La Rocca di Cefalù è una rupe alta 268 metri che sovrasta l’intero borgo e dalla quale si gode di una delle viste panoramiche più benne della zona. Da qui infatti si può ammirare nella sua interezza sia il paese sia il duomo. E, salendo ancora più in alto, si può ammirare il litorale fino a Capo Milazzo.

Un itinerario adatto per chi ama il trekking ma anche per chi ama le passeggiate nella natura, seppure un po’ impegnative.

Cosa vedere a Cefalù: il lavatoio medievale


Cosa vedere a Cefalù: Lavatoio Medioevale di CefalùInteressante da vedere è il Lavatoio medievale, al quale si accede da via Vittorio Emanuele attraverso una scalinata in pietra lavica. Le acque che scorrono nel lavatoio sono quelle del fiume Cefalino, considerate molto pure perché secondo un’antica legenda sono state create dalle lacrime di una ninfa, pentitasi dopo avere ucciso l’uomo che amava colpevole di tradimento.  

Fino a pochi anni fa le donne del paese utilizzavano il lavatoio per lavare i loro panni.

Cosa vedere a Cefalù: Bastione di Capo Marchiafava 


Cosa vedere a Cefalù: Bastione di Capo Marchiafava

Una delle mie mete predilette a Cefalù è il Bastione di Capo Marchiafava. Si tratta di un’antica costruzione difensiva che si affaccia sul mare e che con il passare del tempo è stato trasformato in un belvedere. La vista da qui è spettacolare, si può ammirare tutta la costa da est ad ovest, con lo sguardo che all’orizzonte si perde sulle isole Eolie.

Adoro andarci al tramonto perché con la luce giusta diventa un luogo magico.

Come arrivare a Cefalù


Cefalù è una delle tappe predilette da coloro che visitano Palermo, con una piacevolissima escursione quotidiana. Raggiungere Cefalù è molto semplice e potete utilizzare diversi mezzi di trasporto.

In treno: Cefalù è una delle fermate più frequenti della linea ferroviaria Palermo-Messina. I treni sono abbastanza frequenti e la stazione ferroviaria si trova a pochi passi sia dal centro storico, sia dalla rocca, sia dalla spiaggia.

In bus: anche i bus per Cefalù sono molto frequenti. La stazione di partenza è vicina alla stazione dei treni, sia in partenza che in arrivo.

In auto: se invece preferite muovervi in libertà o soggiornare più giorni, allora potete spostarvi tranquillamente in auto. Basta percorrere l’autostrada Palermo-Messina ed uscire a Cefalù. Fate attenzione ai parcheggi che in periodo estivo sono difficili da trovare.

Meteo Cefalù

 

Informazioni su Giusy Vaccaro 429 Articoli
Autrice del blog Io Amo La Sicilia. Nata e cresciuta a Palermo, amo la mia terra, nonostante le sue infinite contraddizioni.

1 Trackback / Pingback

  1. II Regata velica dei Boghi più belli d'Italia | IO AMO LA SICILIA

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.