Chiesa dell’Immacolata Concezione al Capo di Palermo: il tripudio del Barocco

Davide è un ragazzo del nord Italia venuto a Palermo prima per studiare e poi per lavorare. Ebbene sì, accade anche questo! È giovane Davide, non ha ancora 30 anni, fa la guida turistica ed oggi ci racconta la storia del mercato del Capo e dello street food palermitano. Si capisce subito che non è di queste parti. A tradirlo non è solo l’accento tipicamente settentrionale, ma sono soprattutto le sue parole, molto tecniche, molto dettagliate, molto esaustive, ma totalmente prive di aneddoti e ricordi vissuti in prima persona.

Il suo tono di voce è molto pacato e l’espressione del viso è di quelle che lasciano trapelare poche emozioni, ma qualcosa cambia quando passiamo davanti alla chiesa dell’Immacolata Concezione al Capo. La chiesa non è inclusa nel nostro tour, la vediamo solo dall’esterno, ma gli occhi di Davide si illuminano quando ci consiglia di visitarla: “È bellissima, un vero capolavoro!”. Non ci dà molte informazioni a dire il vero, ma mi basta scorgere l’entusiasmo della sua espressione per convincermi: devo andare a vederla assolutamente.Chiesa dell'Immacolata Concezione al CapoLascio trascorrere un paio di mesi e, complici le Vie dei Tesori, eccomi qui, pronta a scoprire questa chiesa sconosciuta ai più. Una donna del posto, vedendo tanta gente che come me fa la fila per entrare, dice stupita all’amica “Oramai questa chiesa è diventata un monumento. Mah…”.  Poi finalmente entro, esclamo “Wow!”, penso alle due donne di prima e penso che questa chiesa non è un monumento ma un capolavoro! 

Chiesa dell’Immacolata Concezione al Capo: il tripudio del Barocco

Chiesa dell'Immacolata Concezione al Capol mio sguardo fa un primo giro a 360° e tra statue, stucchi, marmi mischi e tramischi, colonne, affreschi, altare, cappelle, coro, volta e pavimento non so proprio cosa guardare per prima! Non ci vuole molto per capire che ci troviamo di fronte ad una chiesa in perfetto stile barocco. A rendere il tutto ancora più ricco sono sicuramente le dimensioni ridotte della chiesa che ha una sola navata. Una ricchezza che tuttavia non stanca, non è pesante e neppure eccessiva, anzi regna sovrana una perfetta armonia e ed ogni piccolo particolare si trova esattamente là dove dovrebbe stare. 

Sono molte le opere a cui prestare attenzione, come la grande tela dell’Immacolata Concezione realizzata da Pietro Novelli nel 1673, e posta sopra l’altare; il soffitto a botte decorato con stucchi dorati e dall’affresco “Il Trionfo della Morte“, realizzato da Olivo Sozzi nel 1740; le 4 cappelle laterali dedicate a Santa Rosalia, a San Benedetto, alla Madonna Libera Inferni e al Crocifisso, tutte ornate da colonne tortili, intarsi in marmo e pietre preziose; ed ovviamente il pavimento, tutto a marmi policromi.

Chiesa dell’Immacolata Concezione al Capo: un po’ di storia

Chiesa dell'Immacolata Concezione al CapoNel 1575 la città di Palermo fu colpita da un’epidemia di peste che stava mietendo molte vittime. La popolazione invocò l’intervento della Vergine Maria e dei santi Rocco e Sebastiano. Questa dedizione così profonda stimolò la costruzione di un monastero dedicato all’Immacolata, finanziato dalla nobildonna Laura Imbarbara, vedova senza figli di Sigismondo Ventimiglia, che da tempo voleva donare tutti i suoi beni alla chiesa. 
Tra il 1604 ed il 1612 fu costruita anche la chiesa, dedicata alla Madonna delle Grazie, anche se ci vollero ben 140 anni per completarla del tutto.
Nel 1866, dopo l’Unità d’Italia, il monastero fu confiscato alla chiesa e trasformato in ospedale. Nel 1932 è stato abbattuto e al suo posto è stato costruito l’attuale Palazzo di Giustizia. La chiesa, per fortuna, è stata risparmiata ed oggi possiamo ammirarla in tutto il suo splendore. 
Nel mese di maggio, lungo le strade del quartiere, si svolge una processione molto sentita in onore della Madonna delle Grazie.

Come visitare la Chiesa dell’Immacolata Concezione al Capo

Orari: visitabile dal Lunedì al sabato ore 9.00 – 17.00; domenica dalle ore 9,00 alle ore 13,00 
Costo: € 2,00
Indirizzo: Via Porta Carini
Per info e dettagli: https://turismo.comune.palermo.it/places_det.php?id=77&id1=91&id2=13

Chiesa dell’Immacolata Concezione al Capo: fotogallery

Informazioni su Giusy Vaccaro 418 Articoli
Autrice del blog Io Amo La Sicilia. Nata e cresciuta a Palermo, amo la mia terra, nonostante le sue infinite contraddizioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.