La riserva di Vendicari: spiagge, come arrivare, attività da fare

Lungo la costa sud-orientale della Sicilia, tra Siracusa e l’Isola delle Correnti, si trova una delle riserve naturali più belle ed interessanti di tutta l’area europea: sto parlando della riserva naturale di Vendicari. 1500 ettari di natura selvaggia e incontaminata, dove l’uomo sembra non aver lasciato alcuna traccia e dove si possono ammirare numerose specie di animali e di piante. E’ infatti luogo di sosta di molte specie di uccelli migratori che proprio qui, grazie alle favorevoli condizioni metereologiche e alla presenza di diversi laghetti, trovano un naturale ristoro durante i loro spostamenti nei cambi di stagione. 

Che cosa troverai in questo articolo

  1. TUTTE LE SPIAGGE DELLA RISERVA DI VENDICARI
    1.1 LA SPIAGGIA DI VENDICARI
    1.2 LA SPIAGGIA DI CALAMOSCHE
    1.3 LA SPIAGGIA DI ELORO
    1.4 LA SPIAGGIA DI MARIANELLI
    1.5 LA SPIAGGIA DI S. LORENZO
  2. ALTRE ATTIVITA’ DA FARE A VENDICARI

1. Tulle le spiagge della riserva di Vendicari


La riserva di Vendicari è molto nota ai turisti che ogni anno, specie nella stagione estiva, scelgono di fare il bagno nelle limpide e incontaminate acque delle numerose spiagge presentisul litorale. Si tratta di spiagge “selvagge”, interamente immerse nella natura: qui non troverete lidi o chioschetti dove acquistare acqua e cibo. Qui si cammina lungo sentieri spesso lunghi e si raggiungano veri e propri angoli di paradiso. Un’esperienza indimenticabile, che fa dimenticare la fatica di camminare sotto il sole cocente delle calde estati siciliane.

1.1 La spiaggia di Vendicari e la tonnara


Avete mai fatto il bagno ai piedi di un’antica tonnara? Vi posso garantire che si tratta di un’esperienza bellissima ed emozionante. La costa sud orientale della Sicilia è ricca di antiche tonnare, oramai tutte in disuso, che oltre a raccontare la storia dell’isola fino a poco tempo fa, ci danno la possibilità di ricreare scenari pazzeschi.

Proprio in questa spiaggia si trova un piccolo isolotto dove sorge l’antica tonnara, completamente ristrutturata e visitabile, che offre scenari davvero unici. Dalla tonnara parte la lunga spiaggia di sabbia fine e bianca, bagnata da un mare colore smeraldo con acque poco profonde e adatte a tutti.

Come arrivare alla spiaggia di Vendicari

Per raggiungere la spiaggia di Vendicari e la tonnara occorre percorrere la provinciale SP19 che collega Noto a Pachino. Qui ad un certo punto troverete il cartello di ingresso, ben segnalato. Proseguite con l’auto fino ad arrivare all’ampio parcheggio custodito. Lasciate l’auto  e proseguite a piedi lungo un sentiero costeggiato da pantani. Superato un ponticello in legno sarete giunti alla spiaggia.

1.2 La spiaggia di Calamosche


La spiaggia di Calamosche è forse la più conosciuta di tutte le spiagge della Riserva di Vendicari. Si tratta di una piccola caletta, larga appena 200 metri ma profonda, delimitata da due promontori rocciosi che in qualche modo la proteggono dalle correnti trasformandola in una vera e propria piscina naturale. Le acque cristalline e sempre tranquille, i fondali bassi che si aprono una volta superati i due promontori, l’atmosfera di totale immersione nella natura riescono a compensare tutte le fatiche per arrivare fin qui.

Come arrivare alla spiaggia di Calamosche

A proposito di fatica… Arrivare alla spiaggia di Calamosche non è semplicissimo, specie nelle calde ed afose giornate estive, quando le temperature superano i 40 gradi. Anche in questo caso occorre percorrere la provinciale SP19 e seguire le indicazioni fino all’entrata ufficiale. Seguite un pezzo di strada sterrata che vi porterà fino al parcheggio. Una volta lasciata l’auto vi attende un percorso di circa 1 km, quasi interamente sotto il sole. Nulla di trascendentale, sia chiaro, il percorso è quasi tutto pianeggiante. Tuttavia nelle ore più calde del giorno può risultare un po’ faticoso. Ma vi assicuro che ne vale la pena.

La spiaggia di Eloro


IMG_0789
La spiaggia di Eloro si trova alla foce del fiume Tellaro, esattamente dove un tempo sorgeva l’antica città di Eloro, una sub colonia greca fondata da Siracusa. Non a caso lungo il tragitto potrete vedere i resti dell’antica città. Si tratta di una spiaggia circondata da dune sabbiose e macchia mediterranea, con acque cristalline e finissima sabbia chiara.

Come arrivare alla spiaggia di Eloro

La spiaggia di Eloro è facilmente raggiungibile. Una volta lasciata l’auto al parcheggio posto all’ingresso, occorre percorrere circa 300 metri a piedi lungo una passerella in legno.

La spiaggia di Marianelli


La spiaggia di Marianelli è sicuramente la più selvaggia ed isolata di tutta la riserva di Vendicari. Circondata da mandorleti, limoneti e dune di sabbia, non è facile da raggiungere. Per questo motivo è difficile trovarla affollata e, sempre per questo motivo, è la spiaggia preferita dai nudisti.

Come arrivare alla spiaggia di Marianelli

Anche in questo caso occorre percorrere la provinciale SP19, lasciare l’auto nel parcheggio a pagamento e proseguire a piedi per circa 10 minuti.

La spiaggia di S. Lorenzo


La spiaggia di S. Lorenzo si trova nella parte più meridionale della riserva di Vendicari ed in buona parte esce anche al di fuori della riserva. Qui infatti è possibile trovare dei lidi  e dei servizi che è impossibile ritrovare in altre zone della riserva. Si tratta di un tratto di costa che vede alternarsi spiagge ad insenature rocciose.

Atre attività da fare alla riserva di Vendicari


Sono innumerevoli le attività che si possono svolgere all’interno della riserva di Vendicari. Come detto prima, essendo la riserva un luogo di sosta per molto uccelli migratori, diventa il paradiso terrestre degli appassionati di birdwatching. Sono tra l’altro diversi i punti di avvistamento sparsi lungo tutta la riserva.

Gli appassionati di escursionismo troveranno per i loro denti (ed anche per i loro piedi…) numerose alternative. Infatti esistono 4 punti di accesso per 3 diversi itinerari tra pantani, scogliere, boschi di ginepro e spiagge. 

 

Informazioni su Giusy Vaccaro 428 Articoli
Autrice del blog Io Amo La Sicilia. Nata e cresciuta a Palermo, amo la mia terra, nonostante le sue infinite contraddizioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.