Castellammare del Golfo: spiagge, centro storico e cosa vedere nei dintorni

Castellammare del Golfo è un affascinante borgo marinaro circondato da splendide spiagge e sovrastato dall’antico castello arabo normanno

A 50 m da Trapani e a 67 km da Palermo si trova la piccola cittadina di Castellammare del Golfo, una delle mete turistiche più amate della Sicilia. Castellammare del Golfo sorge in una posizione paesaggistica davvero invidiabile: situata alle pendici del Monte Inici, si affaccia sul mare Tirreno con un ampio golfo delimitato ad ovest da Capo Rama e ad est da San Vito Lo Capo.  Davvero niente male!
Il paese, molto caratteristico, è formato da stradine che si intersecano, lunghi viali lastricati, piccoli negozietti, passeggiate sul lungomare e belvederi che consentono di ammirare dall’alto la bellezza del mare e del paesaggio.
Inoltre, grazie alla sua posizione strategica, da Castellammare del Golfo è piuttosto facile raggiungere molte località limitrofe di eccezionale bellezza.

Cosa troverai in questo articolo

  1. COSA VEDERE A CASTELLAMMARE DEL GOLFO 
    1.1 IL CASTELLO ARABO NORMANNO
    1.2 IL BORGO
    1.3 MARINA DI CASTELLAMMARE DEL GOLFO E PORTO
  2. LE SPIAGGE DI CASTELLAMMARE DEL GOLFO 
    2.1 CALA PETROLO 
    2.2 IL LUNGOMARE 
    2.1 GUIDALOCA
    2.2 LA TONNARA DI SCOPELLO 
    2.2 LA RISERVA DELLO ZINGARO 
  3. COSA VEDERE VICINO CASTELLAMMARE DEL GOLFO 

1. Cosa vedere a Castellammare del Golfo


Per me che vivo a Palermo, Castellammare del Golfo ha sempre rappresentato il luogo ideale per una gita fuoriporta, magari conclusa da un pranzo o una cena nei numerosi ristoranti di pesce nella zona, oppure per una rilassante giornata al mare in una delle numerose e ampie spiagge.

Ma per chi arriva da più lontano Castellammare del Golfo è il luogo ideale per una bella vacanza nella Sicilia nord occidentale, con la possibilità di soggiornare in una cittadina ricca di storia, monumenti, servizi e locali (oltre ad essere vicina a tantissime altre attrazioni).

1.1 Il castello arabo-normanno

Castello arabo-normanno di Castellammare del Golfo

Il castello arabo-normanno è sicuramente l’attrazione più conosciuta di Castellammare del Golfo, e tra l’altro è quello che dà il nome a questa località. Si trova praticamente affacciato sul mare e la sua storia sembra essere molto simile a quella di tantissimi altri castelli e costruzioni sparse lungo tutta la Sicilia. Questo castello infatti ci racconta la storia della nostra bella isola.
Le prime notizie certe risalgono alla dominazione araba. Sappiamo che gli arabi utilizzarono un vecchio edificio oramai abbandonato per trasformarlo in una fortezza sul mare. Tra l’altro  l’edificio in quel tempo era collegato alla terraferma tramite un ponte levatoio di legno e si trovava in una posizione piuttosto strategica.  Durante il periodo normanno-svevo divenne una vera e propria fortezza cinta da mura e circondata da torri.

Dopo la caduta dei normanni il castello passa agli angioini, poi agli aragonesi (che lo trasformano in una dimora) e nell’800 diventa una prigione. 
Oggi il castello è di proprietà pubblica e ospita un polo museale.

1.2 Il borgo

Borgo di Castellammare del Golfo

Castellammare del Golfo nasce come Emporium Segestanorum, ovvero porto della vicina e ricca città di Segesta. La sua storia e le sue tradizioni quindi ruotano attorno al mare e alle attività marinare. Tuttavia anche l’entroterra, con il passare del tempo, ha acquisito sempre più importanza, anche grazie allo sviluppo delle attività contadine. 
Oggi il borgo è costituito da numerose casette bianche che si snodano lungo le piccole stradine e le numerose scalinate panoramiche che si trovano un po’ dappertutto e che in molti casi si trasformano in vere e proprie finestre sul mare. Da vedere la Chiesa Madre, la Chiesa della Madonna della Scala e il Piccolo Museo del Mare.

1.3 Marina di Castellammare del Golfo e porto

Una delle zone più belle dove fare una passeggiata è la zona della marina e del porto. Nel lungo viale a U, che parte dalla banchina artificiale con il faro e si conclude proprio al castello arabo-normanno, si possono ammirare le numerose barche ormeggiate, i pescatori che sciolgono le loro reti, numerosi locali dove potere mangiare e bere. Suggestivo è il panorama che offre la sera, con le luci che si riflettono sull’acqua che diventa una sorta di specchio. Bellissimo!

2. Le spiagge di Castellammare del Golfo


Il tratto di costa che va da San Vito lo Capo a Capo Rama, che forma il golfo di Castellammare, è lungo circa 60 km. Lungo questo tratto di costa si trovano spiagge di diverso tipo, ognuna delle quali merita almeno una sosta (e almeno un bagno). Passiamo da spiagge di fine sabbia bianca e dorata con acque basse ideali per famiglie, a spiagge con ciottoli fino ad arrivare a calette con giganteschi e pittoreschi faraglioni. Ce ne è per tutti i gusti.

2.1 La spiaggia di Cala Petrolo

Spiaggia di Cala Petrolo

La spiaggia di Cala Petrolo è la spiaggia cittadina di Castellammare del Golfo. Si trova proprio ai piedi di Piazza Petrolo, uno dei luoghi di ritrovo della cittadina, dove spesso si svolgono le manifestazioni più importanti. La spiaggia è formata da sabbia e ciottoli e si raggiunge scendendo una comoda scalinata. In acqua si trovano prevalentemente ciottoli, quindi è comodo avere con se scarpe adatta. La spiaggia è sia libera che attrezzata.

2.2 Il lungomare

Lasciamo il porticciolo e ci spostiamo verso est: dopo quasi 2 km ci troviamo di fronte ad una lunghissima e ampia spiaggia di sabbia bianca. E’ la spiaggia ideale per famiglie con bambini, ma anche per chi vuole rilassarsi. C’è la possibilità di affittare sdraio e ombrelloni in uno dei numerosi lidi, o di usufruire dell’ampia spiaggia libera. I parcheggi sono a pagamento ma per fortuna ce ne sono parecchi e si riesce a trovare posto anche di domenica.

2.3 Guidaloca a Scopello

Guidaloca

Partendo dal porticciolo e spostandosi questa volta verso ovest, dopo pochi chilometri ci troviamo di fronte ad una delle spiagge più belle della zona: la spiaggia di Guidaloca a Scopello. Si tratta di una spiaggia non molto grande, con sabbia e ciottoli bianchi, con acque trasparenti colore smeraldo. In prossimità del tramonto i colori diventano più caldi e suggestivi. Anche qui possibilità di lidi e spiaggia libera. Prima di entrare in spiaggia si trova un ampio parcheggio.

2.4 La tonnara di Scopello

Scopello

Poco distante da Guidaloca ecco un altro degli angoli più belli di Sicilia: la tonnara di Scopello. Qui non trovate una vera e propria spiaggia, ma la possibilità di sdraiarsi, prendere il sole e fare un bagno. La caratteristica principale di questa località sono i faraglioni, location preferita di molte fiction e film. Qui infatti sono state girate scene di Oceans 12, Il Commissario Montalbano e Makari.

2.5 La Riserva dello Zingaro

Riserva dello Zingaro

Con i suoi 7 km di costa, le numerose piccole calette, le acque cristalline e enormi distese di natura incontaminata la Riserva Naturale dello Zingaro è una tappa imperdibile per chi visita la zona. Si tratta di una zona anche molto delicata: quando visitiamo la Riserva dello Zingaro dobbiamo sempre ricordare che gli ospiti siamo noi e che dobbiamo disturbare il meno possibile questo piccolo angolo di paradiso.

Nel numerose calette sono visitabili sia a piedi sia con minicrociere che permettono di ammirarle dal mare e di fare il bagno un po’ più lontani dalla costa.

3. Cosa vedere vicino Castellammare del Golfo

San Vito Lo Capo spiaggiaSpostandoci ancora in direzione Trapani troviamo altre splendide località di mare che non mancheranno di stupirci. La prima è la piccola spiaggia di Macari, resa famosa dalla celebre fiction RAI. Si tratta di una spiaggia non molto grande e piuttosto isolata: qui non troverete chioschi, lidi e confusione. Una spiaggia dal sapore “selvaggio” per gli amanti della tranquillità.  Se invece amate immergervi in una località di mare che può offrirvi numerosissimi servizi allora proseguite poco più avanti per lasciarvi avvolgere dai colori, dai suoni e dai sapori di San Vito Lo Capo. La località non ha bisogno di presentazioni. Qui trovate maggiori informazioni su cosa vedere a San Vito Lo Capo.

Segesta Tempio DoricoE se invece siete “stanchi” di mare e volete immergervi in uno scenario più culturale, poco lontano da Castellammare del Golfo si trovano i resti dell’antica città di Segesta, con il suo tempio dorico ed il teatro greco ancora oggi funzionante.

Informazioni su Giusy Vaccaro 434 Articoli
Autrice del blog Io Amo La Sicilia. Nata e cresciuta a Palermo, amo la mia terra, nonostante le sue infinite contraddizioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.