ragusa ibla

Le meraviglie di Ragusa Ibla tra Barocco e Montalbano

Bisogna ringraziare la fiction televisiva del Commissario Montalbano se Ragusa Ibla ed i suoi bellissimi tesori sono diventati noti non soltanto al mondo intero, ma persino ai siciliani stessi! E’ incredibile come un centro di così straordinaria bellezza sia rimasto nascosto per tanto tempo, ed è incredibile che ci sia voluta una fiction per renderlo così noto. Ma al di là di tutto, siamo molto orgogliosi che Ragusa Ibla sia un tesoro della nostra amata Sicilia.
Si tratta dell’antico centro storico di Ragusa, costruito attorno ad una collinetta alta circa 400mt, andato distrutto con il terremoto del 1693 e poi ricostruito in stile tardo barocco. Ed è proprio il barocco il vero protagonista di Ragusa Ibla, con le sue splendide chiese e gli antichi palazzi, tanto da diventare Patrimonio dell’Umanità.

Visitare Ragusa Ibla è un’esperienza che bisogna fare almeno una volta nella vita. E’ un luogo che esula da tutti gli schemi, a volte si ha quasi l’impressione di essere usciti dalla Sicilia e di essere arrivati in un paese a se stante. Le strade sono pulite e silenziose, ovunque regna la calma, l’organizzazione ed il rispetto sia per il turista che per il cittadino.  Poiché le strade della cittadina sono tutte piuttosto strette ed in salita, vi consigliamo di lasciare l’auto lungo la strada ai piedi della collina e camminare a piedi, con gli occhi sempre puntati verso l’alto, lasciandovi guidare dai campanili e dalle cupole che svettano su tutto. E’ un percorso che metterà a dura prova le vostre ginocchia, ma ne vale assolutamente la pena.

Duomo di San Giorgio Ragusa Ibla
Duomo di San Giorgio

La visita non può che iniziare da Piazza Duomo, vero centro storico, dove svetta il bellissimo Duomo di San Giorgio, circondato da antichi palazzi e da piccoli negozietti dove acquistare souvenir o degustare una buona granita di mandorle con brioches. Il Duomo è l’attuale chiesa madre della città, che ha sostituito la vecchia chiesa andata distrutta dal terremoto e che era costruita dalla parte opposte della strada.

Circolo di Conversazione
Circolo di Conversazione

Da qui inizia via XXV Aprile, il corso principale, dove troverete le altre attrazioni. Sulla sinistra troverete il Corcolo di Conversazione o Caffé dei cavalieri, un palazzo in stile neoclassico costruito nel 1850 per consentire alle persone più nobili di chiacchierare, magari prendendo un caffé, isolandosi dalla gente comune che invece passeggiava lungo il corso. Al suo interno spicca l’ampio salone delle feste dal soffitto affrescato e riccamente arredato con divani in damasco rosso, 4 grandi specchiere con cornici dorate, pareti in seta rossa, tendaggi e un grosso lampadario. Belle anche le altre stanze, dedicate al gioco e alla lettura.

Piazza Pola e Chiesa di San Giuseppe
Piazza Pola e Chiesa di San Giuseppe

A Piazza Pola, un tempo piazza principale, troviamo la Chiesa di San Giuseppe, costruita sopra i resti dell’antica chiesa dedicata a San Tommaso. La strada termina con i bellissimi Giardini Iblei, molto ben curati, costituiti da lunghi viali alberati.  All’interno si trovano la chiesa di San Vincenzo Ferreri, la chiesa di San Giacomo e la chiesa dei Cappuccini. Da qui si può ammirare il paesaggio che da sulla vallata dell’Irminio.

Fermatevi anche ad assaggiare i prodotti tipici di questa zona. Su tutti il formaggio ragusano.

La città di Ragusa Ibla è diventata famosa perché qui sono state girate moltissime scene della fiction Il Commissario Montalbano, trasformando la piazza principale nella piazza di Vigata.

A Ragusa Ibla vengono anche organizzate molte interessanti manifestazioni. Come Ibla Busker, festival degli artisti di strada, che ogni anno popola le vie della città di artisti provenienti da tutto il mondo; o come Birrocco, festival della birra tra i tesori del barocco.

Galleria fotografica di Ragusa Ibla

Foto di copertina a cura di Raffaele di Rosa

Meteo Ragusa

Come arrivare

Loading
Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti
Google MapsOttieni i Percorsi

About Giusy Vaccaro

Direttore responsabile, redattore e fotografo di Io Amo La Sicilia. Nata e cresciuta a Palermo, amo la mia terra, nonostante le sue infinite contraddizioni.

Giusy Vaccaro

Direttore responsabile, redattore e fotografo di Io Amo La Sicilia. Nata e cresciuta a Palermo, amo la mia terra, nonostante le sue infinite contraddizioni.

5 thoughts to “Le meraviglie di Ragusa Ibla tra Barocco e Montalbano”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *